Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Pistoia Volley La Fenice

Facciamo il punto: Bruni ancora in fuxiablu

Venerdì 19 Giugno 2020

Nuova conferma per il Pistoia Volley La Fenice. Ufficiale il rinnovo della fortissima atleta classe ’99 cresciuta nella società fuxia-blu

 

«Sono cresciuta con la maglia de La Fenice addosso»… Furono queste le sue parole in occasione di un’intervista del 28 dicembre 2019 rilasciata proprio a Pistoia Sport. Una definizione che esemplifica perfettamente il legame indissolubile tra Chiara Bruni ed il Pistoia Volley La Fenice.

 

La società di Luciana Faralli potrà contare, ancora una volta, sulle prestazioni di una giocatrice importantissima per le sorti della prima squadra, ma non soltanto sotto l’aspetto squisitamente tecnico. Quando si parla di Chiara Bruni è come raccontare la storia del giovane club fuxia-blu, in quanto entrambi cominciarono insieme la propria avventura negli scenari FIPAV in quel non troppo lontano aprile 2012.

Da allora Bruni e La Fenice hanno scalato tante montagne, conoscendo nuovi contesti, prima provinciali, poi esplorando le impervie vie dei campionati regionali, quindi togliendosi tante soddisfazioni in ambito di settore giovanile, riuscendo ad arricchire la bacheca prima di Luca Olmi, poi di Luciana Faralli, con coppe e trofei prestigiosi. Qualche delusione, vedi la retrocessione in D del 2017 sia pure presto mitigata dal successivo ripescaggio, quindi le due salvezze seguenti in Serie C, tra cui quella all’ultimo sangue del 2018 a spese del Volley Aglianese… Tutto questo nel segno di Chiara Bruni, presenza indiscutibile di posto tre, in grado di far esplodere la palla all’impatto con il parquet in virtù di un primo tempo simile ad una sentenza inappellabile.

   

L’apice – almeno fino ad ora nell’arco di una carriera ancora tutta da scrivere – la talentuosa centrale classe ’99 l’ha raggiunto nella prima ed unica esperienza fuori Pistoia, quella della stagione 2018-2019, vissuta in prestito alla Pallavolo Fucecchio, in Serie B2 – nonché l’esordio per lei nella categoria nazionale – al tempo guidata da Luca Barboni, il quale non ha esitato un secondo ad ordinare alla dirigenza bianconera di accaparrarsi le prestazioni di Chiara.

E ci aveva visto benissimo, in quanto, dopo le prime giornate, Bruni è diventata un tassello inamovibile del sestetto fucecchiese, protagonista di un’incredibile, se non folle, scalata dal centro verso le sommità della graduatoria, fino a beffare sul fotofinish alcune formazioni sulla carta più quotate e costruite per la vittoria finale, nonché aggiudicandosi una strepitosa promozione diretta in Serie B1.

Il ritorno alla base, nella sua Fenice, in occasione della prima avventura del sodalizio di Pistoia nella quarta serie nazionale, la seconda per la giocatrice: si respira aria nuova, con ottime premesse, rappresentate sia dalla permanenza di atlete di valore eccelso, sia da altrettanti arrivi, tra cui quello in seconda linea di Camilla Sasselli, che ritrova proprio Bruni – le due avevano condiviso la stagione trionfale di Fucecchio –, con il libero ex Calci che avrà la “mission” di garantire solidità ad una linea di ricezione che possa consentire a Gagliardi di rifugiarsi con maggiore frequenza al centro, quasi come una sorta di riparo sicuro.

Insomma, quello tra Bruni e La Fenice… Un amore grande, la cui fiamma di passione si fa ogni anno più ardente… Con tanti traguardi ancora da raggiungere… Insieme.

 

Fonte: Pistoia Sport