Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Pistoia Volley La Fenice

Comunicato ufficiale: Serie B2, all'esordio un netto ko

Mercoledì 23 Ottobre 2019

Dalle pagine di Pistoiasport il resoconto della prima partita in B2

 

Comincia con un netto k.o. l’avventura in Serie B2 del Pistoia Volley La Fenice. La squadra allenata da Daniele Tonini, con il supporto del team manager Gianna Mosi, deve affrontare già in questa giornata inaugurale una trasferta alquanto difficile: le fuxia-blu sono di scena presso il parquet di Pelago, tana del Volley Pontemediceo, un roster ben costruito, che dispone di tante atlete confermate rispetto all’anno precedente, quello della netta promozione diretta conseguita, unite ad alcuni innesti di qualità.

Pur consapevole delle difficoltà rappresentate dall’impegno odierno, La Fenice prova comunque a giocarsi le sue carte, al fine, in primis, di acquisire l’esperienza necessaria per affrontare la quarta serie nazionale.

   

Nel primo set coach Tonini manda in campo Gagliardi al palleggio a formare la diagonale con l’opposto Massaro, al centro Bruni Bianchini, schiacciatrici Baroncelli e Becucci, libero Pellitteri.

Tuttavia l’approccio alla partita delle ospiti è da dimenticare, con la squadra di coach Davide Panicucci che acquisisce fin da subito un vantaggio di almeno tre punti (6-3/7-4), che poi viene incrementato ulteriormente verso il momento centrale della frazione, quando il tabellone recita 14-8 per Pontemediceo. Entra Mantellassi per Becucci.

Il set ormai è indirizzato sui binari delle padrone di casa, le quali continuano ad imperversare come testimonia il momentaneo 20-11. A 13 il Pontemediceo si porta avanti.

Cresce La Fenice nel secondo set, leggermente diverso nel suo sviluppo rispetto a quello iniziale, dato che Baroncelli e compagne trovano il primo vantaggio della giornata sul 5-6. Nonostante un nuovo tentativo di fuga locale (10-7), le fuxia-blu provano a metterci l’anima, riducendo lo svantaggio (10-9) e rimanendo a contatto fino al 15-13. Qui, però, si crea il divario che si rivelerà decisivo per arrivare al raddoppio nel conteggio set a favore del Pontemediceo: Storni e compagne vanno prima sul 18-14, che si trasforma in 22-14, archiviando la frazione sul 25-20, nonostante un lodevole tentativo di rientro fenicino (parziale di 3-6).

L’inerzia della gara pare tutta a favore di un Pontemediceo che vuole archiviare in fretta e furia il match e si porta avanti anche nel terzo set (5-3/7-3). La Fenice si spegne e va sotto di dieci lunghezze (14-4), confermando tali distanze sul 20-10. La formazione di Panicucci scrive la parola fine con il punteggio di 25-15. Nell’ultimo parziale Banci ha preso il posto di Baroncelli.

Una prova che, sulla base del commento pervenuto dalla società, è stata insufficiente, con tre parziali che non ammettono discussioni. La ricezione fuxia-blu ha sofferto molto ed anche il muro non è andato bene. Nel secondo set le ospiti hanno faticato sul servizio in salto avversario, senza riuscire ad essere incisive, risultando spesso fallose, su questo stesso fondamentale.

Il Pontemediceo ha giocato una gara di esperienza in attacco, sfruttando in particolare i mani-out e le palle piazzate.

Sulla linea di quanto già affermato in occasione delle amichevoli pre-campionato, La Fenice deve continuare nella sua fase di rodaggio ed utilizzare le prime partite ufficiali per crescere e raggiungere la maturazione necessaria per stare al passo delle agguerrite formazioni del girone F.

Il roster a disposizione di Tonini è molto giovane, composto in maggioranza da atlete che si trovano ai primi approcci nella quarta serie nazionale ed ogni match deve rappresentare l’occasione per mettere fieno in cascina sul piano esperienziale, importante soprattutto in previsione futura.

  •